Crea sito
Grondo gigo  
Home


escartonOrigine: Alta Val Varaita (CN) - Italia

L'alta Valle Varaita alla fine del primo millennio fu preda delle razzie e delle scorribande saracene; ad esse si rifanno la "Baìo" di Sampeyre e la "Beò" di Bellino, che ne rappresentano la cacciata.
Per quasi quattro secoli, i tre comuni dell'alta valle Casteldelfino, Bellino e Pontechianale (la Castellata) furono legati politicamente al brianzonese, partecipando ad un'esperienza di autonomia unica per quei tempi: la "République des Escartouns".
Nel 1713 (Trattato di Utrecht) questi territori passano al ducato di Savoia, per poi seguire tutto l'evolversi dell'epopea italiana.

La storia, la morfologia del territorio (mancanza di spazi comuni grandi), hanno fatto sì che le danze di questa zona si differenziassero in modo piuttosto marcato dalla vicina zona di Sampeyre e delle valli vicine, soprattutto nella sequenza di esecuzione.

"LA GRONDO GIGO": a Casteldelfino il nome "gigo" non serve soltanto per indicare la danza più importante , ma pure per indicare una serie di quattro danze unite insieme come se si trattasse di una sola danza. È composta da : "Gigo", "Bureo", "Tour", "Balet" e si balla tra un numero di coppie pari perché tutte le danze sono eseguite da quattro persone alla volta.

                               


Esecuzione

Posizione di partenza: Quattro coppie disposte in quadrato, ogni cavaliere ha la dama alla propria destra

quadretta

 

La coppia 1-2, detta anche coppia Top, è quella rivolta in direzione della musica. La coppia 3-4 è detta Side.                     

Gigo

"LA GIGO": le due coppie vanno al centro e danzano una volta la "gigo" poi si ritirano e nel mezzo vanno altre due coppie.
Si balla con la propria ballerina, si ruota su se stessi di 90° e si balla con l'altra ballerina quindi si esegue una "ceino" (catena inglese) e ci si ritira.                                                           

 

Boureo (o Cadrio)

 "LA BUREO" è uguale a quello della "viejo": si balla con la propria ballerina, quindi il cavaliere passa davanti alla dama che si ha di fianco, la dama passa dietro e si scambiano il posto.
Questo movimento si ripete per 4 volte; nel 2° e 4° scambio il cavaliere passa dietro alla dama.                                                                   

 

Tour (o Pountarello)

"LA TOUR": a Bellino prende il nome di "pountarelo", le coppie girano tenendosi per mano in senso antiorario, si balla sul posto sempre tenendosi per mano, si gira in senso orario, si riballa sul posto e si rigira in senso antiorario.                                                                  

 

Balet

"LU BALET": in entrata le coppie si tengono per mano, quindi con un colpo secco si staccano e ognuno balla per conto proprio; ci si riunisce e si gira in senso antiorario fino alla fine. Di questa fase ci sono molte varianti a seconda della borgata, che riguardano sia il senso di rotazione che il modo di unirsi.                                                                 

 

Sequenza    

Coppia Top (1-2)
Coppia Side (3-4)
Incontro al centro: Gigo e Ceino, arretrare
Fermi
Fermi
Incontro al centro: Gigo e Ceino, arretrare
Incontro al centro: Boureo, arretrare
Fermi
Fermi
Incontro al centro: Boureo, arretrare
Incontro al centro: Tour, arretrare
Fermi
Fermi
Incontro al centro: Tour, arretrare
Incontro al centro: Balet, arretrare
Fermi
Fermi
Incontro al centro: Balet, arretrare

 


 

Video

 

Verzuolo (CN) 20/08/2009 - Suonano i BALACANTA



Musica

musica
Grondo gigo - Silvio Peron e Gabriele Ferrero - download

 

tef pdfTitolo - Tradizionale

Procedura per salvare i file: Clic destro > Salva oggetto con nome

Fonte: http://www.diatonia.net/home.html

 

 

  Home Ultimo aggiornamento 13-12-2016