Crea sito
Polka de Paimpol  
Home


Il porto di PaimpolOrigine: Bretagna (FRANCIA)

Paimpol è un comune situato nella parte settentrionale della Bretagna al fondo della baia di Paimpol.
Costruito intorno ai suoi stagni, Paimpol è uno dei principali porti per la pesca e per il turismo che si affacciano sul Canale della Manica.
Con un'altezza media di 7 metri, la città si estende per 23,6 kmq, ed è attraversata dal fiume Quinic.
Il nome Paimpol (pron. pempol) è la forma francese del nome bretone Pempoull. In bretone "penn poull" significa "estremità della distesa d'acqua"

Festival du chant de marin
Ogni due anni, nel mese di agosto, si svolge nel porto di Paimpol il festival, il porto viene chiuso per questo evento.
Chiamato Fête du chant de marin fino all'edizione 2005, ora si chiama Festival du chant de marin a causa della sua crescente importanza. Nelle ultime tre edizioni ci sono stati più di 100.000 visitatori paganti.
Durante questo evento che dura tre giorni (Venerdì, Sabato e Domenica), il porto è riservato agli spettatori, ai musicisti, ai cantanti ed agli espositori. Vengono messi in scena spettacoli e presentazioni di mestieri marittimi, con un'animazione musicale prevalentemente orientata ai canti dei marinai , ma anche a musiche da tutto il mondo, con la partecipazione di personaggi famosi.
Velieri storici di diverse nazionalità sono ormeggiati nel porto soprattutto in questo periodo e tutte le navi presenti nei bacini sono decorate.

Il Centro Culturale Anjela Duval nasce nel 1981 a Paimpol con lo scopo di conservare e diffondere la cultura bretone.
Ha recuperato alcune danze che erano ormai dimenticate tra cui:

  • les Guédennes de Trégomeur
  • le rond de Trégomeur
  • la mazurka du Goélo
  • la polka de Bréhat
  • l'avant-deux de Plourhan
  • le tourbillon du Dourduff
  • la polka de Paimpol
  • l'avant-quatre de Paimpol
  • la dérobée paimpolaise
  • la danse plaen.
GUY BUFFET "Le Port De Paimpol" 1988  

Esecuzione

FORMAZIONE: In cerchio, uomini e donne alternati, ci si tiene per mano, braccia a V. Il movimento è orario.

STRUTTURA DELLA DANZA: Ritornello e 5 figure così disposte:

  • Ritornello
  • Avanti-Indietro (Fig.1)
  • Ritornello
  • Divorzio (Fig.2)
  • Ritornello
  • Farfalla (Fig.3)
  • Ritornello
  • Abbraccio (Fig.4)
  • Ritornello
  • Pastourelle (Fig.5)

Ripetere due volte.

Nota: Il ritornello e le 5 figure sono eseguite in 8 tempi e iniziano sempre con il piede destro. Tutto viene eseguito con il passo di Polka

Ritornello : 8 passi di Polka in senso orario. Braccia a V, oscillare le braccia.

Fig.1 - Avanti-Indietro: la donna con due passi (1,2) si porta di fronte all'uomo. Tenendosi per mano indietreggiano di due passi (3,4). Avanzano di due passi (5,6). Con altri due passi (7,8) la donna ritorna nel cerchio.

Fig.2 - Divorzio: Uomini con un passo (1) fanno 3/4 di giro sul posto in senso antiorario. Eseguono tre passi (2,3,4) in cerchio senso antiorario. Con un passo (5) girano di 1/2 giro in senso antiorario. Con tre passi (6,7,8) ritornano dove erano partiti.
Donne con tre passi (1,2,3) vanno verso il centro del cerchio. Con un passo (4) fanno 1/2 giro senso antiorario. Con altri tre passi (5,6,7) ritornano verso il cerchio. Con l'ultimo passo (8) eseguono 1/2 giro e riprendono la posizione di partenza.

Fig.3 - Farfalla: La donna con due passi (1,2) si porta di schiena davanti all'uomo che la tiene per le braccia all'altezza delle spalle. Con un passo (3) girano di 1/4 di giro senso antiorario. Con un altro passo (4) fanno un altro 1/4 di giro senso antiorario. Col passo (5) fanno 1/4 di giro senso orario. Col passo (6) fanno 1/4 di giro senso orario. Con i passi (7,8) la donna ritorna al suo posto.

Fig.4 - Abbraccio: Passo (1) l'uomo e la donna si mettono di fronte stando sul cerchio, si abbracciano stando l'uomo un po' verso l'interno e la donna un po' verso l'esterno in modo d'avere entrambi il piede destro libero per iniziare il giro. Passi (2,3,4) fare un giro in senso orario. Passo (5) l'uomo si sposta un po' verso l'esterno e la donna verso l'interno in modo d'avere entrambi il piede destro libero. Passi (6,7,8) si gira nell'altro verso e si riforma il cerchio.

Fig.5 - Pastourelle: Passo (1,2) l'uomo alza il braccio destro e la donna con due passi si mette di schiena davanti all'uomo. Con due passi (3,4) la donna esegue 1/2 giro in senso orario. Fa un passo (5) davanti all'uomo. Con due passi (6, 7) esegue 1/2 giro in senso antiorario. Con l'ultimo passo (8) ritorna sul cerchio.

Un ringraziamento a Deris per avercela insegnata e al gruppo dei ballerini di San Francesco al Campo (TO) per aver organizzato la serata.                       


Video

 
Polka de Paimpol par le groupe costumé des Lavandières d'Erquy au festival Penth'atoniK de Lamballe
le 20/05/2012 accompagné par les musiciens des Gwerzillons

 



Musica

musica
Polka de Paimpol (Avel) - download

 

tef pdfPolka de Paimpol - Tradizionale

Procedura per salvare i file: Clic destro > Salva oggetto con nome

Fonte: http://www.diatonia.net/home.html


 

Polka de Paimpol cantata
Centro Culturale Anjela Duval

Polka de Paimpol

Filant au large de Bréhat
Matelot tu t’en vas
Filant au large de Bréhat
Matelot n’oublie pas

Et là-bas dans la nuit
Lorsque la lune surgit
Elle devient un moment
Confidente au firmament

Quand le marin est parti
La femme est seule au logis
Elle écoute dans le noir,
Du vent les coups de boutoir

Elle coud, elle file,
Elle va jusqu’à la ville
Elle joue, elle rie
Mais pleure aussi dans la nuit

Quand le marin est parti
La femme est seule au logis
Elle écoute dans le noir,
Du vent les coups de boutoir

Quelquefois elle oublie
Les soucis qui font sa vie
Elle embrasse son petit,
C’est un ange qui sourit

Quand le marin est parti
La femme est seule au logis
Elle écoute dans le noir,
Du vent les coups de boutoir

Navigando al largo di Bréhat
Marinaio tu te ne vai
Navigando al largo di Bréhat
Marinaio non dimenticare

E al largo nella notte
Quando la luna sorge
Si trasforma in un momento
La confidente del cielo
(?)

Da quando il marinaio è partito
La donna è sola in casa
Lei ascolta nel buio
I colpi violenti del vento

Lei cuce, lei fila,
Lei va per la città
Lei gioca, lei ride
Ma anche piange durante la notte

Da quando il marinaio è partito
La donna è sola in casa
Lei ascolta nel buio
I colpi violenti del vento

Qualche volta lei dimentica
Le ansie della sua vita
Abbraccia il suo piccolo,
C'è un angelo che sorride

Da quando il marinaio è partito
La donna è sola in casa
Lei ascolta nel buio
I colpi violenti del vento

 

 

 

  Home Ultimo aggiornamento 19-12-2016