Crea sito
La courento  
Home


bandieraOrigine:

Danza tipica delle Valli Occitane italiane, presente nell'area d'Oc d'oltralpe, con identico nome ma struttura ed esecuzione del tutto differenti. Di origine non del tutto precisata, ma probabilmente di tradizione popolare sviluppatasi dall'evoluzione delle danze del Rinascimento, è sicuramente la più diffusa e conosciuta, anche al di là dell'ambito occitano. In tempi non recenti era presente anche nell'area di cultura piemontese.

È ballata in tutte le Valli con varietà di passi a livello locale e poche varianti di figure (C. de la Rocho, C. de Coustiole, ecc.) in alcuni casi specifici. Si può pertanto correttamente parlare di COURENTO OURDINARIO - Val Varaita, Val Vermenagna, Valle Po, Val Chisone - e delle sue varianti.
In Val Varaita la Courento, come tutte le altre danze della media valle, è seguita nella sua esecuzione dal "Balet", sequenza di figure ripetuta normalmente un numero di volte pari alle coppie presenti al ballo.

Un caso particolare nella panoramica delle Valli è rappresentato dalla Val Vermenagna, ove, nelle feste di tradizione popolare, la COURENTA è, in alternanza con il BALET, la più praticata dalla popolazione locale, con una velocità e un dinamismo non presenti in altri contesti. Non è infatti casuale la presenza nella Valle suddetta di coppie di suonatori con fisarmonica cromatica e clarinetto, strumenti indubbiamente più pratici e facili da procurare, che hanno sostituito negli anni le combinazioni di strumenti quali violino, fisarmonica diatonica o semicromatica.

In quasi tutte le Valli la Courento è stata praticata in passato e recuperata, in ogni caso, negli ultimi decenni; anche se in alcune località come le Valli Gesso e Stura non sono state tramandate musiche originarie, si può ipotizzare con una certa sicurezza che fosse ballata con tipologie locali riconducibili alla cosiddetta COURENTO OURDINARIO. Rimangono comunque in proposito testimonianze di persone anziane, ma non ci è pervenuta alcuna traccia sicura delle melodie e delle esecuzioni.

Fonte: http://www.ladanco.net/danze.htm

 

La Courento (pron. “la Curénto”) articolo di Gianpiero Boschero

Questa danza era presente in tutte le Valli Occitane, nelle Valli di Lanzo e, quasi certamente, anche in pianura. Si balla tuttora nelle Valli Vermenagna, Varaita, Po, Germanasca e Chisone. E’ stata trovata anche nelle Valli Grana, Maira e Pellice. In italiano si chiama “la corrente”.
La Courento presenta notevoli differenze da una località all’altra, pur rispettando una struttura fondamentale sostanzialmente
identica. E’ una danza molto in uso. E’ sempre stata conosciuta dai giovani di Sampeyre, anche alla fine degli anni ’60, quando la
pratica delle danze tradizionali era diminuita notevolmente. Viene ballata da numerose coppie di ballerini (in numero indeterminato), che procedono in cerchio, tutte insieme, in senso antiorario.
In media e bassa Val Varaita la Courento è sempre seguita dal Balet, che deve essere eseguito in forma aperta (dubert). Il
Balet dovrebbe essere ripetuto tante volte quante sono le coppie che eseguono la danza.
Sovente è la danza di apertura delle feste.
Una forma coreografica particolare è la Courento de Coustiole, che è caratterizzata dal cambio della dama quasi ad ogni figura.

struttura



Elenco delle Courente

                                                                   


Musica

musica
La vacha malha - download

tef pdfLa vacha malha - Courenta della Val Vermenanha - Tradizionale

Procedura per salvare i file: Clic destro > Salva oggetto con nome

http://www.diatonia.net/home.html

 

 

Home